Dolomiti Ranger – Sulle tracce della natura in Alta Pusteria

 

Dinosauri,  formazioni forestali e fossili

Il Consorzio Turistico Alta Pusteria ha presentato quest’estate un nuovo programma innovativo per famiglie: „Dolomiti Ranger – alla ricerca di tracce in Alta Pusteria“ è un giorno e mezzo di immersione nella natura, durante il quale grandi e piccini hanno potuto scoprire la natura veramente unica delle Dolomiti, con tanto divertimento e un pizzico di avventura. Temi come la nascita delle Dolomiti, il mondo dei dinosauri, la determinazione delle formazioni forestali e il riconoscimento degli animali delle Dolomiti sono stati affrontati in maniera stimolante e interessante nel Centro Visite Parchi Naturali di Dobbiaco e, soprattutto, nella natura circostante.

Hanno partecipato tanti ospiti con i loro figli, e tutti sono rimasti molto entusiasti. Anche per la prossima estate verrà nuovamente organizzato il “Dolomiti Ranger” e possiamo veramente consigliare la partecipazione a tutte le famiglie con bambini da 6 a 12 anni.

Ecco qualche foto:

Autore:
Angelika Burgmann, Consorzio Turistico Alta Pusteria

Il sentiero tematico „sorgente Maite“

Oggi Vi presentiamo il sentiero tematico “sorgente Maite” a Braies.

Questo percorso didattico di circa 1,5 km è liberamente accessibile, segnalato e facilmente percorribile. Il sentiero si raggiunge tramite il sentiero n°37 che parte da Ferrara di Braies e per raggiungerlo si impiega circa un’ora. Un altro modo di raggiungerlo sarebbe prendere l’autobus da Ferrara di Braies a Ponticello e di scendere alla fermata Braies Vecchia la quale dista pochi metri dall’inizio dal sentiero.

Il sentiero delle sorgenti percorre in mezzo al Parco Naturale Fanes–Senes–Braies e lungo il percorso ci sono alcuni postazioni dedicate a singoli aspetti delle sorgenti che offrono la possibilità di scoprire zone in cui l’acqua sotterranea compare in superficie sottoforma di sorgente.

Perché il nome “Maite”? In una vasta area sgorgano da numerose bocche acque sotterranee, denominate nel loro insieme sorgente Maite, che danno origine a piccoli rii, che scorrono tra la vegetazione, sia ad aree di scorrimento lento, pozze ricche di muschi.

Un consiglio per tutti gli amanti della natura: fate il percorso la mattina presto che stimola i sensi e gli unici suoni sono il mormorio del ruscello e degli uccelli.

Ecco alcune foto per voi:

Autore:
Astrid Troger, collaboratrice dell’Associazione Turistica di Braies