Un piatto di Schlutzkrapfen


Oggi ho deciso di darvi qualche consiglio per la preparazione del piatto tipico tirolese dei Schlutzkrapfen, i Ravioli di patate alla ricotta:

Per la pasta di patate avete bisogno di:

  • 400 g di patate lessate e passate
  • 2 tuorli
  • 120 g di farina
  •  1 cucchiaio di burro liquefatto
  • sale
  • noce moscata

Per il ripieno invece dovete preparare:

  • 30 g di burro
  • 1 cipolla piccola, tritata
  • 1 spicchio d’aglio, tritato
  • 200 g di ricotta
  • erbe aromatiche (erba cipollina, prezzemolo, basilico) tritate finemente
  • sale e pepe

 

Impastate le patate passate con il tuorlo e il burro e fatelo raffreddare. Aggiungete all’impasto la farina, il sale e la noce moscata grattugiata. Ora fate appassire la cipolla e l’aglio nel burro. Lasciatelo raffreddare un po’, aggiungete la ricotta e le erbe aromatiche, mescolatelo accuratamente ed aggiustate di sale e pepe appena macinato.

Ora stendete la pasta con un mattarello, ritagliate dei tondi di circa 7 cm di diametro e riempiteli con la ricotta alle erbe. Ripiegate la pasta per ottenere dei ravioli a mezzaluna, i Schlutzkrapfen. Fate cuocere i ravioli in acqua salata per circa 5 minuti e conditeli con parmigiano, burro fuso e – molto importante – con erba cipollina. E poi……

Buon appetito 🙂 !!!

Annunci

12 thoughts on “Un piatto di Schlutzkrapfen

  1. Io li adoro, sono il mio piatto altoatesino preferito in assoluto… Li prendo ovunque vado e ho una lista dei posti dove li fanno meglio!!! Buon appetito… purtroppo mi dovrò accontentare di un panino!!!

  2. Io li ho mangiati meno di 2 settimane fa in un hotel-ristorante in valle di casies… buonissimi!! complimenti al cuoco….

  3. Beh, nella mia lista ci sono praticamente solo posti in Alta Pusteria…
    Uno è sicuramente il rifugio Baranci… sarà che uno viene dalla sciata ma quel piatto riscalda la vita…
    Poi anche da Herr Kahn in val Casies si mangiano molto bene, anche se la sua specialità sono le patate.
    Ora faccio mente locale e aggiorno la lista…

  4. Ecco altri due ristoranti dove si mangiano davvero bene:
    – winkelkeller a dobbiaco,
    – schwarzer adler a villa bassa

  5. Anch’io li adoro!!! A Sesto Pusteria se ne possono gustare di buonissimi all’Hotel Luna, al Rifugio Fondo valle in Val Fiscalina e da Erik. Che nostalgia!!!

  6. grazie della ricetta,li ho mangiati a RA STUA mi sono piaciuti, li proverò al Rifugio BARANCI. Proverò a confezionarli io chissà se mi riuscirà!!

  7. sono incappata per caso in questa pagina e… quanti bei ricordi…
    posso consigliarvi anche (sempre in alta Pusteria):
    Passo Tre Croci
    Hotel Santer (Dobbiaco)
    Spitale (tra Dobbiaco e Cortina)
    Genziana (Dobbiaco)
    Monte Rota

    Scusate l’intromissione…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...