Vacanze climaneutrali a Dobbiaco


“LEGAMBIENTE” ha assegnato ormai per due volte a Dobbiaco il premio per il suo impegno nell’ambito del rispetto dell’ambiente, grazie alla fornitura di teleriscaldamento, all’utilizzo di pannelli fotovoltaici e collettori solari e alla concentrazione di energie rinnovabili. Le scelte per il futuro proseguono in questa direzione, con l’ideazione di un nuovo metodo di protezione del clima.

L’esperimento è entrato in vigore durante la scorsa estate e si chiama “vacanze climaneutrali a Dobbiaco ”. Il progetto di Dobbiaco prevede di riuscire a calcolare – e naturalmente eliminare o ridurre al massimo – l’emissione di anidride carbonica (CO2) durante una vacanza. Per prima cosa è necessario calcolare le emissioni di CO2 , composte da viaggio, permanenza e attività svolte: quanti sono i chilometri percorsi per arrivare a Dobbiaco e tornare a casa? Quanti giorni ci si ferma? Si usa l’auto per le attività che si compiono?
Il turista può farsi calcolare direttamente nel suo albergo la personale quantità di emissione di anidride carbonica e correre ai ripari. Ciò è possibile con l’acquisto di certificati di riduzione pari alla quantità di emissioni prodotte e la spesa per i certificati è a carico dell’Associazione Turistica di Dobbiaco.

Ogni attività che l’ospite svolgerà durante la vacanza dovrà tenere conto dell’obiettivo finale di ridurre a zero il proprio tasso di inquinamento, compensandolo con un investimento in un progetto di protezione del clima. I vari metodi di investimento a impatto zero si possono vedere e toccare con mano durante la visita alla centrale termoelettrica di Dobbiaco – San Candido.

Al termine della vacanza eco-ambientale, l’ospite riceve un diploma di “soggiorno a CO2 neutro a Dobbiaco”, rilasciato dall’Ufficio Turistico, che dichiara: “le emissioni di gas serra in quantità di ….. CO2-equivalente saranno compensate con valide misure aggiuntive della protezione del clima”. Ma già a livello personale, ed in qualsiasi luogo, ognuno può contribuire a mantenere salubre il nostro pianeta, diminuendo i consumi energetici e le emissioni di gas nocivi, con piccoli accorgimenti, spegnendo ad esempio gli elettrodomestici anziché lasciarli in funzione Stand-by, o usando i mezzi pubblici invece della propria auto, anche in vacanza. Il pianeta ringrazia.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...